loader

Portfolio

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/TNC-Gold-Suite.jpg

Gold tower hotel spa event

SUITE WELLNESS

Napoli (Italy)

Doveroso omaggio a Mies van der Rohe. Spazio pressochè quadrato, con pilastro centrale, risolto con l'utilizzo di sottili setti rivesti in gres. Gli ambienti sono diaframmati dall'impiego di pannelli scorrevoli in cristallo bronzato

Prestigiosa *suite wellness*, gli ospiti hanno a disposizione un'accogliente zona living, una singolare camera da letto e sopratutto un'invidiabile *private spa* munita di piscina idromassaggio ed hammam jacuzzi.

Per facilitare il soggiorno degli ospiti, la suite è domotizzata in modo che servizi ed ambientazioni luminose siano a portata di un clic.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/bernina-zen-garten-spa-00.jpg

Meta Luxury Hotel Bernina

Bernina Zen Garten spa

Samedan, Sant Moritz (CH)

I servizi offerti si indirizzano a un pubblico che avrà speso gran parte del suo tempo sulle piste da sci, pertanto, l’ambiente raccolto e accogliente offrirà con il suo personale, formato ad hoc, una serie di trattamenti defaticanti in un ambiente che offra già visivamente il conforto e l’accoglienza tipica del rifugio di alta montagna

Il contrasto tra la calda accoglienza, tipica di una baita, e il relax dell’interno dell’area wellness con l’attività praticata all’esterno della struttura sarà sì stridente, ma lo sarà volutamente per enfatizzare la nuova dimensione della giornata che l’ospite-tipo potrà vivere nell’area benessere.

I materiali usati in questo senso faranno riferimento in maniera forte al genius loci, quindi ci sarà un ampio uso di legnami tipici delle baite alpine, per ricreare lo stesso effetto di calore e di accoglienza.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/Villa-Matilde-00.jpg

VILLA MATILDE

Allestimento di punto vendita e degustazione

Celloce (CE)

Siamo molto fieri di questo lavoro perché il fondatore di questa azienda ha il merito di aver fatto riscoprire uno dei vini più amati dagli Antichi Romani.

Grazie all'avvocato e produttore di vini napoletano Francesco Paolo Avallone è stata istituita una zona di produzione di vino DOC che si richiama alla tradizione, e al nome del Falerno antico, sotto il nome di Falerno del Massico.

Alla luce di quanto esposto, il progetto realizzato è stato pensato come un percorso museale dove i vini sono i veri protagonisti dell’esposizione.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/Cumeja-01.jpg

CUMEJA BEACH CLUB & HOTEL

CUMEJA PRIVATE SPA

Viale dell'erica Baia Domizia Cellole

Cumeja propone ai propri ospiti l’innovativa formula del private wellness.

Tutti gli ospiti, infatti, avranno a disposizione due confortevoli private SPA attrezzate con sauna, bagno turco, area massaggi e cromoterapia.

Un ambiente piacevole ed accogliente da riservare per sedute private in copia o con gli amici, targato Jacuzzi.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/home_instagram_suola-colombo.jpg

Progettazione architettonica di massima ed esecutiva

Scuola Elementare “Cristoforo Colombo” Frattaminore (NA)

Partner: Ing. Antonio Pezzullo anno 2010

Il progetto prevede un edificio polifunzionale: scuola elementare per due sezioni al piano terra ed al primo piano; annessa palestra utilizzabile come auditorium oltre l’attività scolastica con accesso indipendente; parcheggio comunale al piano -1 con accesso diretto dalla strada.

La posizione scelta per la struttura è a ridosso di due strade, in modo che l’edificio pubblico possa dialogare col tessuto urbano circostante, al tempo stesso è garantita la perfetta separazione dei camminamenti pedonali ed il totale abbattimento delle barriere architettoniche, non ultimo si è dotato l’ingresso di un amplio pronao semicoperto munito di sedute affinchè sia luogo di incontro.

L’edificio è concepito secondo i criteri della massima ecosostenibilità: le aule sono poste ad est per usufruire della migliore illuminazione naturale, durante le ore di lezione, modulata da frangisole mobili. Lo spazio centrale della scuola, a doppia altezza, è dotato di lucernai apribili per garantire un’illuminazione zenitale ed un effetto camino che migliora la climatizzazione naturale della struttura. E’ previsto il riuso delle acque meteoriche per gli scarichi degli impianti igienici sanitari e per l’irrigazione. La copertura è predisposta per l’apposizione di impianto fotovoltaico in direzione sud- sudovest.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/villa-cilnia-spa.jpg

Villa Cilnia Relais & SPA

LA TOILE wellness&spa

Arezzo località Cignoro (Italy)

Villa Cilnia è una residenza storica nei pressi di Arezzo, che risale al secolo XIV . E’ situata su di un colle che domina una piccola valle già abitata dagli Etruschi e dai Romani e sui terreni della Villa si ritiene avesse la propria dimora Giulio Cilnio Mecenate.

La conversione turistica alberghiera della residenza ha comportato la realizzazione di una DAY-SPA di altissimo livello utilizzando la gamma prodotti dei massimi brand del settore del “benessere” quale “lusso dei nostri tempi”. La DAY-SPA è in grado di offrire agli ospiti un percorso di trattamenti esclusivo che prevede oltre ai cicli di massaggi, un’area per il bagno turco, una zona per l’hammam ,un percorso docce ed infine un’amplia vasca idromassaggio dedicata al “relax”, a disposizione di tutti i frequentatori della SPA.

Infine, completa l’offerta una esclusiva e suggestiva private spa.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/1-Villa-Cilnia-interni-00.jpg

Villa Cilnia Relais & SPA

Mecenate restaurant&rooms

Arezzo località Cignoro (Italy)

La tenuta di Villa Cilnia, la cui bellezza invita a godere della serenità della natura ,si estende su di una superficie di circa 25 ettari ,dei quali 10 coltivati a vigneto DOCG e 4 a oliveti e gode di una posizione tra le più privilegiate nella zona del Chianti della Toscana Centrale. Su di essa sorge una residenza storica che risale al secolo XIV . E’ situata su di un colle che domina una piccola valle già abitata dagli Etruschi e dai Romani e sui terreni della Villa si ritiene avesse la propria dimora Giulio Cilnio Mecenate.

A seguito del restauro di Villa Cilnia il corpo principale della Villa, al piano terra, ospita un elegante spazio destinato alla ristorazione, impreziosito dall’accurata ristrutturazione che valorizzerà le caratteristiche architettoniche della residenza storica. Sempre al piano terra è presente una zona living che accoglie gli ospiti attorno ad un grande ed antico camino. Ai piani superiori gli ospiti potranno scoprire sette suggestive suites ed una luxury suite, arredate con oggetti di design contemporaneo volto a donare il massimo comfort ma mantenendo inalterata l’atmosfera elegante delle residenze Toscane. Grande charme per la luxury Suite “MECENATE” sita al piano nobile e che gode di maggiori spazi e comfort. Questa suite ha, infatti, una propria zona living, impreziosita da un antico camino in pietra lavorato e da un piccolo terrazzo che guarda la vallata panoramica che si apre ai piedi di Villa Cilnia. Altre cinque suites sono situate nelle dependances.

La conversione turistica alberghiera della residenza ha comportato la destinazione delle terrazze prossime alla Residenza Storica e di altri suggestivi luoghi alla ristorazione e all’accoglienza degli ospiti. Un sapiente connubio è stato compiuto tra luoghi di lavoro e zone di benessere.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/linea-00-scaled.jpg

apparecchio d'illuminazione

linea lampada da tavolo

beidea CONCORSO PER MARTINI LIGHT

Linea è un apparecchio di illuminazione da tavolo con luce diretta a led studiato appositamente per le zone di lavoro o di studio.

Essa è dotata di uno snodo tra la base ed il corpo che permette una rotazione intorno all’asse verticale ed è munita di testa orientabile. Come la maggior parte delle lampade esistenti, è costituita da quattro elementi: la base, il fusto, la testa ed il comando ON/OFF. Tali elementi costitutivi, nella nostra, tendono a fondersi tra di loro: Il corpo lampada sorge dalla base nel punto più estremo possibile; nella versione ad aggancio scrivania, addirittura, le due parti si incontrano e si fondano secondo la stessa direzione. Il fusto, emerso dalla base, si piega ed incontra la testa snodabile lungo il suo asse. La testa, sempre costituita dal medesimo tubolare, contiene al suo interno le lampade a led. Sull’apice della testa è presente un sensore ottico che comanda l’accensione e due regolazioni di intensità luminosa.
La base è anche un comodo caricabatteria wireless smartphone.

La struttura della lampada è progettata per essere realizzata in lega di alluminio estruso. Le finiture disponibili dovrebbero essere: alluminio anodizzato-lucido, alluminio anodizzato-satinato e gamma PVD.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/vairano-00.jpg

due residenze di campagna

la Nizza e la Savoia

Campania Felix

Queste abitazioni si trovano a poca distanza dallo storico luogo dell'incontro tra Garibaldi e Vittorio Emanuele II.

Sorgono su un lotto pianeggiante battuto dalla Tramontana. Ciò nonostante la terra da queste parti è generosa e dà buoni frutti. Da due granai in pietra si estendono dei cubi bianchi, il porticato in calcestruzzo frange il vento ed è punto di contatto tra le due abitazioni

Protette dal vento, esposte a sud si sviluppano le zone giorno che terminano idealmente in due grossi camini in pietra.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/lusso-del-tempo-ant-scaled.jpg

day spa

lussodeltempo day spa

Marcianise Caserta (Italy)

In questa day spa, prima di accedere ai trattamenti, gli ospiti hanno a loro disposizione quattro blocchi spogliatoio e due blocchi servizi. I trattamenti sono eseguiti in sei sale massaggi per il corpo e per il viso e in una vasta “zona umida” la vera e propria spa.

Il percorso spa si svolge in sale contigue costituite da: sala vasche, sala massaggi Hammam, due sale bagni di vapore, due percorsi doccia, una zona fanghi e due zone relax.
Nella progettazione di questa struttura così articolata un ruolo importante è stato affidato al concetto di illuminazione.

L’elemento luce, in questa struttura accarezza le superfici per accentuarne la consistenza materica; accompagna i fruitori nei loro percorsi come una luce guida; e per finire, nelle zone umide fisicamente si tuffa nell’acqua creando un effetto di riverbero su soffitti e pareti. La luce trasforma gli ambienti in spazi liquidi nei quali lil visitatore è predisposto a quel benessere mentale che è il vero obbiettivo della spa.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/le-saline.jpg

day spa

Le Saline Resort day spa

Montebello Jonico Reggio Calabria (Italy)

Sulla “punta dello stivale”, direttamente affacciato con la sua spiaggia sulle acque sconfinate del Mar Ionio, sorge “Le Saline Resort”.

Il resort, espressione del rispetto e della tutela dell’integrità del paesaggio, è composto da 30 alloggi: 16 camere e 14 appartamenti.

Dalla spiaggia privata, con lido attrezzato, si accede anche alla splendida piscina.

La presente spa è stata progettata immaginando una grotta marina che completa l’offerta di vacanza, relax e benessere a disposizione degli ospiti del resort.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/TNC-Gold.jpg

spa & private spa

Gold Tower Hotel day spa

Napoli (Italy)

Prestigiosa area wellness cittadina, al primo piano del Gold Tower Hotel, nuova realtà votata al business ed agli eventi.

In questa day spa, gli ospiti hanno a disposizione due blocchi spogliatoi, due suites massaggi per il corpo e per il viso, di cui una destinata all’idroterapia con acqua termale, una suite estetica e parrucchieria oltre due differenti percorsi benessere.
Il cuore della spa è chiaramente la vasta “zona umida”.
I trattamenti disponibili nella zona umida sono articolati in due amplie sale contigue. La prima declina l’esperienza sauna in tutte le sue forme, in essa, infatti, sono presenti oltre alle docce emozionali una biosauna ed una sauna finlandese realizzate esclusivamente per questa struttura.
La seconda sala è dedicata all’acqua, ospita infatti, oltre a due sale dedicate al bagno di vapore, un percorso docce emozionali, due minipiscine idromassaggio jacuzzi ed una grande piscina idromassaggio.

Completa l’offerta wellness un’esclusiva minispa attrezzata con minipiscina idromassaggio, hammam e sauna jacuzzi.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/marlen-00.jpg

Allestimento Showroom

Marlen Pens Showroom

Polo della Qualità Marcianise Caserta (ITALY)

Il progetto prevede un punto vendita diretta ed una attigua sala riunione. La ditta Marlen Pens è una splendida realtà italiana. Piccola azienda di design del settore della penna da collezione conosciuta in tutto il mondo.

La prima sala è stata concepita come un astuccio prezioso per i loro prodotti. La seconda sala, dedicata alle riunioni con i distributori esteri, è caratterizzata da un grande tavolo riunione e arredato con un mobile contenitore di tutta la loro piccola ma preziosa collezione.

Per la stessa ditta, negli anni, abbiamo curato vari progetti di espositori e supporti espositivi.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/Coscia-tav-2-alleggerita-scaled.jpg

Allestimento boutique

COSCIA&COSCIA

Via Mazzini 44, Caserta (ITALY)

Nella centralissima via dello shopping a Caserta, all’interno di un palazzo storico, in solo due ambienti, di cui solo il primo su strada, si è realizzato lo showroom Coscia per la vendita di abiti ed accessori femminili.

Il progetto in sé presentava un’obbiettiva difficoltà legata all’esiguità degli spazi a disposizione, necessità di quanti più spazi espositivi possibili, di deposito, di visibilità esterna, il tutto aggravato dalla volontà di non voler rinunciare al rapporto con la preesistenza, due ambienti in muratura entrambi con soffitti voltati.
Si è deciso, quindi, di operare per sovrapposizioni formali e funzionali che comunque lasciassero intravedere quella che era la struttura preesistente.
Le murature, dove possibile, sono state lasciate a vista; il soppalco, schermato da vetri laccati in cui sono stati incastonati dei monitor, realizzato per ricavare zone di stoccaggio, non solo non si appoggia alla struttura preesistente ma anche lascia libera alla vista l’antica volta; il sistema porta d’ingresso vetrina è stato concepito come una cornice di un quadro che lascia a vista la facciata dell’edificio.

L’allestimento interno è costituito da pannellature e piani interamente in acciaio e vetro laccato, i supporti ed i fissaggi sono realizzati con inserti metallici realizzati al tornio come accessori di lusso di un abito prezioso.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/Condominio-Landolfi.jpg

Lottizzazione Catauli

Parco Novelli

San Leucio Caserta (Italy)

A poca distanza dal settecentesco borgo di San Leucio, sorge quest'edificio. In una zona di recente edificazione ma che è sottoposta a vari vincoli da parte della Sovrintendenza. L'edificio offre soluzioni abitative in appartamenti. Sia l'estero che la distribuzione interna dell'edificio vive la dicotomia tra tradizionale e moderno. Il tetto a padiglione, i camini le superfici rivestite in mattone faccia a vista sono chiaro retaggio del passato.

Con esso dialoga l'uso del calcestruzzo anch'esso faccia a vista. Non c'è rottura tra antico e moderno, l'esterno è scandito dai volumi verticali in mattone intervallati dalle aperture, il tutto collegato orizzontalmente dai balconi e dal cornicione in calcestruzzo che lascia intravedere il tavolato delle cassaforme, Amplie fioriere lasciano arrampicare il verde ad ogni piano.

Tecnologicamente l'edificio è perfettamente ecosostenibile: è previsto il riuso dell'acqua piovana, il sistema di rivestimento delle pareti perimetrali ed il tetto ventilato garantiscono al fabbricato il minimo consumo energetico.

//www.officinaarchitettura.it/wp-content/uploads/2020/10/Mostra-doltremare_.jpg

Allestimento espositivo

Padiglione 10 MOSTRA D’OLTREMARE “fieradellacasa” 2010

MOSTRA D’OLTREMARE, Napoli (ITALY)

L’allestimento del padiglione 10, commissionato da noti marchi del settore dell’arredamento campani, investe due spazi distinti della Mostra d’Oltremare.
Il progetto è stato concepito secondo due concetti dell’abitare a noi molto cari.
Nello spazio minore si è realizzata una cellula abitativa minima alimentata da energia alternativa e dotata di comandi domotici.

Il piccolo spazio interno, un “loft” di 75 mq, corredato da due piccoli spazi “outdoor” uno pubblico al servizio della zona giorno e l’altro privato a servizio della camera da letto, offre alla vista intriganti commistioni spaziali.
l’abitare è concepito in un continum spaziale, diviso da tre sottili setti, scandito da un modulo base che diviene pavimentazione “tatami” secondo i più comuni dettami dell’architettura organica e dei più tradizionali concetti dell’abitazione tradizionale giapponese.
Questa piccola cellula abitativa, in sé concepita come un luogo quasi meditativo, è stata dotata di vita propria applicando ad essa tutti i più moderni crismi della demotica.
Nello spazio più amplio si è invece realizzato un padiglione nel padiglione, riprendendo un concetto mai abbandonato nell’architettura di tutti i tempi “la casa a corte”.

Cinque spazi, schermati da un semplice modulo geometrico, ogni uno dotato da accesso indipendente, si affacciano in uno spazio comune, concettualmente all’aperto, in un intrigante gioco di in ed out.

en_USEnglish